Domande frequenti
FAQ
Diventa socio

Domande? Controlla qui sotto

Forse troverai subito le risposte che cerchi

FAQ PRESTITO SOCIALE

I versamenti su libretti ordinari possono essere eseguiti in contanti (entro i limiti di legge) o con versamento di assegno non trasferibile intestato a UniAbita Soc. Coop. Oppure tramite bonifico, previa sottoscrizione dell'apposito servizio AncheDaCasa.

Sì, purchè si tratti di un deposito ordinario, cioè libero di vincoli e rimborsabile a vista: in questo caso sia il prelievo che il versamento non hanno limiti, se non nell'uso del contante così come definito per Legge. Per i depositi vincolati, invece, solitamente non sono previsti versamenti aggiuntivi, a meno che non siano previsti nel bando di emissione, così come i prelievi: per questi ultimi si può parlare di svincoli parziali o totali, sottoposti a regole specifiche normate nel Regolamento di Prestito Sociale o in base al bando di emissione.

Non c'è un limite di libretti intestati o cointestati posseduti, purchè la somma dei depositi di spettanza di ogni socio non superi l'importo fissato per legge ed aggiornato ogni tre anni. L'attuale limite è riportato sul Foglio Informativo Analitico che potrai trovare nella sezione dedicata dell’area riservata MYUNIABITA

Sì, purchè anche l'altro sottoscrittore sia Socio della Cooperativa: in questo caso si parla di libretto cointestato. A ciascuno spetterà una quota di quanto depositato in relazione alla percentuale di possesso del libretto.

Per aprire un libretto di prestito sociale è innanzitutto necessario essere socio. Una volta che il Consiglio di Amministrazione ha deliberato l'ammissione, il neo Socio può prendere appuntamento con l'Ufficio Casse, al numero dedicato 02660718114, e concordare l'apertura di un deposito.

FAQ UFFICIO LEGALE

Dichiarando alla Cooperativa le tue difficoltà contingenti. A seguito di un incontro durante il quale insieme all’ufficio preposto e nel massimo riserbo, potrete verificate le tue temporanee difficoltà, e verificare le modalità per ottenerlo.

E' una concessione di dilazionamento rateale mensile di un debito scaduto privo di interessi passivi.

Provvederemo a contattarti e sollecitarti per concordare in via formale un percorso idoneo. Certo è meglio anticipare il sollecito per rendere più semplice definire l’annosa questione.

Rivolgiti alla Cooperativa, prima della scadenza del canone. Ti proporremo un incontro al fine di comprendere le ragioni e ti indicheremo diverse possibilità rispetto al tuo problema. In caso, potremo anche concederti un Piano di Rientro.

I nostri alloggi sono assegnati mediante la formula del godimento che non prevede scadenze o rinnovi. Attualmente l’attesa è mediamente di almeno 18 mesi, ma tutto dipende dalla tipologia di richiesta presentata per l’ingresso in graduatoria e dagli alloggi che potranno eventualmente liberarsi a seguito di disdetta

FAQ UFFICIO TECNICO

Per tutte le opere di personalizzazione dell’alloggio che interessano il decoro della facciata è tassativamente obbligatorio inoltrare la richiesta di autorizzazione presente nella sezione dedicata dell’area riservata MY UNIABITA. Le opere verranno autorizzate dal nostro ufficio tecnico fornendo le specifiche per caratteristiche e posizionamenti nel rispetto del Regolamento di Uso e Disciplina della casa.

Sì pur nel rispetto delle normative vigenti. Dopo aver inoltrato la necessaria richiesta  un incaricato del nostro ufficio tecnico vi contatterà per un sopralluogo gratuito nel quale vi darà indicazione della fattibilità della vostra richiesta. 

Ove possibile, nel rispetto delle normative vigenti, in accordo con il socio abitante, sarà predisposta una pratica edilizia, con conseguente aggiornamento catastale. Con l’aiuto delle nostre imprese di fiducia si eseguiranno le opere richieste.

Tutti i costi sono a carico del socio abitante.

Le opere di personalizzazione alloggio possono essere seguite e gestite dalla cooperativa con i suoi fornitori di fiducia, compilando l’apposito modulo di richiesta disponibile nella sezione dedicata nell’area riservata MYUNIABITA da riconsegnare presso la sede di Piazza Soncino 1 o via mail all’indirizzo info@uniabita.it Provvederemo a contattare i soci  via email o telefonicamente al fine di organizzare un sopralluogo per fornirvi un preventivo adatto a verificare la fattibilità delle opere e redigere un preventivo idoneo alle vostre specifiche esigenze.

Le modalità di pagamento vi verranno specificate dal nostro uff. tecnico e ci sarà anche la possibilità di dilazionare i pagamenti sino ad un massimo di 2 anni.

Non vi è nessun obbligo però di far gestire le opere alla cooperativa: ove possibile, la cooperativa autorizzerà ad eseguire le lavorazioni in piena autonomia, facendo assumere al socio direttamente la responsabilità della buona riuscita delle stesse e di eventuali danni che ne conseguiranno.

UniAbita presta una garanzia sull'alloggio assegnato della durata di 1 anno dalla data di consegna chiavi. Sono garantiti gli interventi manutentivi su tutte le dotazioni, escluso arredi e proprietà dirette del Socio. Sono invece escluse garanzie in caso di danneggiamento o errato uso delle dotazioni.

Si è possibile. In caso di interesse all'esecuzione di lavori di personalizzazione, extra capitolato, è possibile richiedere eventuali modifiche o interventi previo invio di una richiesta scritta a mezzo e-mail all'indirizzo info@uniabita.it. L'esecuzione dei lavori di personalizzazione dovranno essere sempre e comunque conformi alla normativa vigente di riferimento ed alle caratteristiche dei caseggiati (lavorazioni tipo: installazione impianti A/C o semplice predisposizione, personalizzazione I.E per dati o usi particolari ecc) e restano a carico dell’assegnatario.

In tutti gli alloggi sono eseguite manutenzioni di ripristino, dalle revisioni generali alla ristrutturazione integrale con aggiornamento della distribuzione interna dei locali. Tutte le lavorazione previste dalla coop.va e riferite all' alloggio, vengono spiegate all' aspirante assegnatario durante l'appuntamento di visione svolto con i colleghi dell' ufficio assegnazioni. Tutti gli alloggi saranno consegnati nella piena conformità impiantistica vigente.

Risultano a carico dell'assegnatario ad esempio le spese di riparazione degli apparecchi sanitari, della rubinetteria, dei flessibili, della cassetta wc e del rubinetto a passo rapido; la sostituzione dei rubinetti e delle tubazioni dell'impianto a gas a valle del contatore e la disostruzione delle tubazioni di scarico. 

Sono a carico del Socio anche le spese inerenti i serramenti, le tende parasole, la basculante del box, l'impianto elettrico (ad esclusione del centralino) e tutte le verniciature interne.

Per maggiori informazioni e dettagli contattare il numero verde dell'Ufficio Tecnico 800904439

In Cooperativa i Soci aventi un contratto di assegnazione in godimento sono solidali sia delle spese ordinarie che straordinarie del caseggiato e dell'appartamento. Le spese delle parti comuni, ordinarie e straordinarie, vengono suddivise, generalmente, in base alle tabelle millesimali; le spese all'interno dell'alloggio, invece, si differenziano per spese a carico di tutti Soci abitanti dello stabile (secondo il principio di mutualità) e costi a carico diretto del Socio assegnatario.

Per i titolari di contratto in locazione le spese vengono suddivise così come previsto dal codice civile.

UFFICIO ASSEGNAZIONE ALLOGGI – LE NOSTRE CASE IN AFFITTO

Il cambio intestazione/trasferimento dell’assegnazione può avvenire solo a seguito di decesso dell’assegnatario dell’alloggio, per separazione o divorzio dei coniugi, per annullamento del matrimonio o per cessazione della convivenza, oppure per trasferimento della dimora da parte del socio assegnatario nel rispetto dei criteri e dei requisiti richiesti.

Si. Alle richieste di cambio alloggio di maggiori, uguali o minori dimensioni si applicano gli stessi criteri relativi alle richieste di nuova assegnazione, con riferimento alle modalità di formazione e aggiornamento della graduatoria, sia ai punteggi, sia alla rinuncia all’assegnazione.

Diverso il caso di richiesta cambio alloggio in minori dimensioni per motivate esigenze economiche che ha priorità su tutte le graduatorie e per cui è necessario presentare formale richiesta.

Tramite bonifico bancario, attraverso l’addebito diretto sul proprio conto corrente, presso gli sportelli cassa della Cooperativa con contanti, assegni o bancomat* oppure con addebito sul libretto di risparmio della Cooperativa

*nel rispetto dei limiti di versamento previsti dal foglio analitico vigente e dalle condizioni previste dalla propria banca

No, trimestrale anticipato

UniAbita si impegna coi propri Soci attraverso un atto di assegnazione in godimento, ovvero un contratto non ha scadenza, né prevede rinnovi.

Il box non è di pertinenza dell’alloggio, pertanto è necessario presentare la relativa richiesta presente nella sezione dedicata dell’area riservata MYUNIABITA.

Sì, solo quelle previste da graduatoria: balcone, cucina abitale, bagno con finestra, esclusione del piano terra ed ascensore

Principalmente a Cinisello Balsamo, ma abbiamo anche alloggi a Sesto San Giovanni, Monza e Milano (metterei il collegamento alla pagina dei caseggiati)

Per la disdetta dell’alloggio in assegnazione è previsto un preavviso di 3 mesi, indipendentemente dalla scadenza della fatturazione trimestrale

Inseriamo la tabella riportata nel requisito reddituale 1 della sezione /Case in assegnazione – Procedura indicando con chiarezza CANONE ANNUO/SPESE ESCLUSE

Rinunciando alla prima proposta di assegnazione si perde tutto il punteggio maturato in graduatoria. Alla seconda rinuncia si viene esclusi dalla graduatoria e solo dopo 6 mesi potrà ripresentare la richiesta di inserimento.

Così come previsto dal Regolamento per l’assegnazione in godimento ai soci di alloggi, box e posti auto art. 4.3 “il Consiglio di Amministrazione procederà all’assegnazione delle unità immobiliari che si siano rese disponibili attingendo alla graduatoria di nuova assegnazione e cambio alloggio”. 

Alcuni esempi di attribuzione punteggi:

  • Anzianità di Socio della Cooperativa (da oltre 5 anni) - 10 punti 
  • Formazione nuovo nucleo famigliare - 5 punti
  • Insalubrità alloggio occupato - 3 punti
  • Fine locazione - 2 punti
  • Sovraffollamento - 5 punti
  • Persona con più di 65 anni - 5 punti

Per scoprire le modalità di attribuzione dei punteggi, diventa socio, iscriviti all’area privata/MYUniAbita e consulta il Regolamento.

Sì, l’importo versato per l’ingresso in graduatoria può essere utilizzato sia per pagare il deposito cauzionale, pari a 6 mesi di canone, sia per pagare la prima fattura trimestrale. Dopo l’assegnazione, può anche essere prelevato o lasciato come deposito sul libretto, maturando i relativi interessi.

Sì, l’importante che disti almeno 30 km dall’alloggio assegnato, oppure che non sia idonea al nucleo familiare (ad esempio per sovraffollamento o inagibilità documentata)

Alla consegna delle chiavi è richiesto un deposito cauzionale pari a 6 mesi di affitto ed il pagamento della prima fattura trimestrale

Sì, e sono diversi. Qui trovi tutti i requisiti richiesti per l’assegnazione

Per poter accedere ai nostri alloggi in assegnazione è necessario essere socio, aprire un libretto di Prestito Sociale in Cooperativa con un minimo di versamento € 1.500 e presentare la richiesta per essere inseriti nella nostra graduatoria Scopri di più

UFFICIO FINANZIARIO – UFFICIO VENDITE

Gli eventuali interessi di preammortamento / ammortamento bancario corrisposti alla cooperativa e relativi al mutuo sono certificati da UniAbita fino alla voltura della cartella a nome del socio. La cooperativa invia le certificazioni entro l'anno successivo, nei termini di legge per consentire la dichiarazione fiscale

Il socio può eventualmente optare per una banca diversa: non si procederà quindi con l'accollo bensì con la stipula di un nuovo mutuo intestato al socio al momento del rogito dell'abitazione

Con il 'frazionamento' del mutuo originale dell'intervento, che è un atto notarile tra la cooperativa e la banca successivo alla fine lavori, nascono le singole quote personalizzate di mutuo destinate ad essere prese in accollo dai soci assegnatari, ognuno per la propria scelta.Dopo il frazionamento, i Soci potranno inizieranno a rimborsare le rate mensili del proprio nuovo mutuo, alla Cooperativa se in attesa del rogito a breve, o direttamente una volta che viene effettuata la 'voltura' della cartella di mutuo a loro nome  ovvero dopo il rogito dell'immobile.

E' sempre possibile, successivamente all'accollo, avvalersi dell'istituto della surroga, ossia spostare il mutuo accollato su altre banche laddove si ravvisino condizioni negoziali di maggior favore. E' possibile in tale sede rinegoziare durata, tasso e tipologia di mutuo ma non l'importo residuo.

L’accollo si perfeziona nell'atto di rogito di acquisto dell'immobile. Non è necessario un atto notarile specifico.

Il Socio che acquista in UniAbita può contare sulla consulenza finanziaria del partner bancario dell'intervento, per orientarsi nel mercato dei mutui ancor prima della firma del preliminare che lo impegna all'acquisto dell'abitazione.

Poco prima della consegna dell'abitazione, il socio attraverso apposita istruttoria concorda con la banca l'importo, la tipologia e la durata della propria quota di mutuo in accollo, in modo che la rata mensile risultante sia sostenibile finanziariamente. La Banca può anche valutare eventuali garanzie collaterali per giungere a determinazioni personalizzate. La percentuale di mutuo erogabile dalla banca sul valore dell'abitazione in genere si attesta al massimo all'80%, tuttavia in presenza di specifiche situazioni la percentuale può essere anche più alta.Il parere (delibera) della Banca, riguardo l’accollabilità del mutuo al Socio è vincolante per la Cooperativa.

L'accollo del mutuo consente al Socio di risparmiare tempo e costi (questi ultimi valutati fino a circa € 3.000)

I benefici di tale tipologia di pagamento sono dati dall’evitare di stipulare personalmente un contratto notarile di mutuo ipotecario con una Banca; risparmiare il costo della perizia per la Banca che viene gestita direttamente dalla Cooperativa per l'intero immobile e l’importo dell’imposta sostitutiva sul mutuo oltre che le altre spese di istruttoria bancaria

E' possibile pagare parte dell'alloggio accollandosi una quota del mutuo originale concesso dalla banca alla cooperativa. Il socio si vincola dunque alla restituzione di capitale e interessi di tale quota con il proprio piano di ammortamento. 

E’ possibile concordare pagamenti personalizzati attraverso un piano finanziario. Il piano standard prevede un acconto del 15/20% e la restante parte a stato avanzamento lavori.E’ inoltre prevista la possibilità di accollo mutuo: in questo caso il piano finanziario viene rimodulato in base all'impegno di mutuo stipulato

L’Affidabilità della Cooperativa presente sul territorio da oltre 110 anni con migliaia di abitazioni costruite e cedute ai propri soci assegnatari in Milano, Cinisello Balsamo, Sesto San Giovanni, Monza, Concorezzo, Vimercate. Un alto rapporto qualità prezzo, cura del dettaglio e scelte ecosostenibili.

Possibilità di personalizzare gli alloggi in fase di costruzione.

La garanzia rilasciata sugli acconti prezzo corrisposti dai soci, attraverso fidejussioni legge 210/2004.L’Assistenza della Cooperativa durante tutte le fasi di acquisto per aspetti tecnici, finanziari, amministrativi e che resta al fianco dei soci anche dopo l’acquisto.

FAQ - URS/UFFICIO SOCI

Nella sezione dedicata troverai tutte le convenzioni riservate ai soci. Sarà necessario presentare la tessera socio presso il rivenditore o l’associazione convenzionati per aderire agli sconti.

E’ possibile stampare la tua tessera Socio direttamente dalla home page dell’area riservata MYUNIABITA oppure richiederla inviando una mail all’indirizzo info@uniabita.it indicando nome, cognome e recapito telefonico.

Per diventare soci della nostra Cooperativa è necessario partecipare anzitutto all’incontro informativo destinato agli aspiranti soci dove presenteremo la nostra realtà. Solo dopo aver partecipato a tale incontro sarà possibile ritirare la documentazione necessaria per presentare la richiesta di ammissione.

Se se hai ancora dubbi contattaci!